Il robot aspirapolvere, come e perché non potrete più farne a meno dopo averlo provato

Far fare le pulizie ad un altro: ecco il sogno di quasi tutti. Poter passare mezz’ora rilassandosi sul divano, anziché a spolverare, eppure avere una casa ordinata, pulita e sicura.

Fantascienza, colf o robot aspirapolvere: sono questi i tre metodi per realizzare questo sogno.

Oggi parliamo dei robot aspirapolvere, delle loro funzioni e del perché sono diventati così popolari da qualche anno a questa parte.

Cos’è un robot aspirapolvere?

È un apparecchio automatico che pulisce il pavimento da solo. Dopo essere stato posato a terra e acceso inizia ad aspirare briciole, polvere e peli di animale, raccogliendo lo sporco o in un serbatoio, o in un sacchetto.

In generale sono di forma piatta, adatti a passare sotto i mobili per pulire anche in quelle zone difficili da raggiungere con i tradizionali aspirapolvere.

Esistono modelli di tutti i prezzi e per tutte le esigenze.

Se ad esempio hai una casa molto grande, con pavimenti diversi da una stanza all’altra, puoi orientarti su un modello più avanzato, che riconosce il tipo di superficie e regola di conseguenza il movimento delle spazzole e la potenza dell’aspirazione.

Tieni conto della metratura della casa anche per quanto riguarda il serbatoio, perché se è troppo piccolo dovrai svuotarlo spesso e far ripartire il robot aspirapolvere.

Come si usa il robot aspirapolvere?

Una volta ricaricato attraverso la presa elettrica, si posa sul pavimento e si accende: automaticamente inizia ad aspirare lo sporco.

Quasi tutti i modelli hanno funzioni per riconoscere ed aggirare gli ostacoli (così non li colpiscono e li rovinano, per esempio evitano battiscopa, porte, gambe e piedi di pezzi di mobilio). Sarebbe buona norma perché cercare di liberare il più possibile l’ambiente, così che il robot possa girare liberamente per il pavimento e risucchiare tutta la polvere.

E’ bene anche raccogliere, prima di usare il robot aspirapolvere, le briciole e gli oggetti più grossi, così che non intasino i condotti di aspirazione del prodotto.

Verifica le caratteristiche del prodotto che scegli: non tutti i robot aspirapolvere possono aspirare anche briciole, capelli o peli di animali. Se hai l’esigenza che anche questo tipo di oggetti venga raccolto, scegli un modello adeguato.

Se in casa ci sono persone con difficoltà di movimento, scegli un modello con il telecomando: non dovranno abbassarsi per farlo partire.

Al termine del lavoro, il robot torna alla propria base di ricarica da solo.

Comodo, vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *